Postazione permanente fotografie al Museo Lombroso

Cliente: Museo di Antropologia Criminale Cesare Lombroso

Anno: 2022

Categoria:3D, Web


Questa installazione interattiva è concettualmente l’adattamento in chiave hi-tech del classico carosello di immagini: l’abbiamo confezionata pensando alle app e innovando uno strumento che esiste già da tempo con elementi di interazione e una interfaccia contemporanea.

Il touch screen favorisce l’esplorazione, l’ingrandimento delle singole immagini e la rotazione del mappamondo tramite gesture. Un globo in 3d,  consente di  attingere alle foto dell’archivio navigando sui 5 continenti. L’inserimento di questo speciale “menù” tridimensionale, è pensato per  “scompigliare le carte” rispetto alla lettura occidentale (sia per quanto riguarda la diagonale-schermo sia per quanto riguarda l’uso di mappe eurocentriche) poichè ogni parte della mappa ha la stessa dignità e possibilità di essere scelta.

Touch screen globo 3d

Per questo progetto ci siamo affidati a tecnologie web: l’applicazione è un browser, il contenuto un’applicazione web. Ritrovare comportamenti e pattern consueti facilita il visitatore nella sua visita. Particolare cura è stata utilizzata per quanto riguarda la gestione dei colori e della compressione delle immagini per rendere l’applicazione molto reattiva.

Il tutto è creato con licenze open-source che garantiscono una grande longevità al sistema e la possibilità di essere aggiornate e ri-utilizzate.

In questo caso ci è stata affidata anche la scelta del computer: abbiamo scelto un processore Arm64 (consumo variabile fra i 2,5 e i 5W) che abbatte i consumi del 90% rispetto ad una soluzione con un processore x64 (su 5 anni il risparmio è superiore a 1000€ di elettricità…).

L’istallazione è stata presentata durante Archivissima 2022: https://archivissima.it/2022/oggetti/2431-storie-dietro-le-immagini-e-tecnologie-multimediali-come-nasce-larchivio-fotografico-interattivo-del-museo-lombroso